Cremazione

L'impianto di Cremazione di AGEC

L'impianto di proprietà di AGEC è sito in V.le Caduti senza Croce n. 4.

E’ possibile procedere alla cremazione di salme, resti mortali e resti ossei provenienti dal Comune di Verona o da altri Comuni.

Le imprese di Onoranze Funebri ed i Comuni possono richiedere una particolare convenzione che consente di ottenere alcune agevolazioni.

Per informazioni è possibile contattare il

    045/8029922.


Come si ottiene

La cremazione in Italia è un servizio pubblico a domanda individuale, soggetto a tariffa ministeriale. Il cittadino che ne voglia usufruire deve manifestare in modo inequivocabile la propria volontà, tramite:
  1. La disposizione testamentaria del defunto, tranne nei casi in cui i familiari presentino una dichiarazione autografa del defunto contraria alla cremazione fatta in data successiva a quella della disposizione testamentaria stessa e registro per la cremazione;
  2. L’iscrizione, certificata dal rappresentante legale, ad associazioni riconosciute che abbiano tra i propri fini statutari quello della cremazione dei cadaveri dei propri associati, tranne nei casi in cui i familiari presentino una dichiarazione autografa del defunto fatta in data successiva a quella dell’iscrizione all’associazione. L’iscrizione alle associazioni di cui sopra vale anche contro il parere dei familiari;
  3. In mancanza della disposizione testamentaria, o di qualsiasi altra espressione di volontà da parte del defunto, la volontà del coniuge o, in difetto, del parente più prossimo individuato ai sensi degli articoli 74, 75, 76 e 77 del Codice Civile e, in caso di concorrenza di più parenti dello stesso grado, della maggioranza assoluta di essi, manifestata all’ufficiale dello stato civile del comune di decesso o di residenza.
  4. La volontà manifestata dai legali rappresentanti per i minori e per le persone interdette.
Per procedere alla richiesta di una cremazione potete trovare la modulistica nella pagina apposita.
Per ottenere l'autorizzazione alla Cremazione è necessario rivolgersi all'Ufficiale di Stato civile del Comune di decesso.
Per il Comune di Verona l'ufficio addetto è:
Stato Civile - Ufficio denunce di morte - via Adigetto 10 (ingresso lungo le mura di via Pallone).

Tariffe di cremazione a livello nazionale

Per evitare che le tariffe di cremazione possano assumere un livello troppo elevato, lo Stato ha deciso di sottoporre i prezzi ad un regime di tariffa amministrata, soggetta ad un limite massimo stabilito con D.M. Ministro Interno, di concerto con il Ministro Salute, del 01/07/2002.
Il titolare del potere di determinazione delle tariffe massime per il territorio italiano è il Ministero degli Interni.
Per l'anno in corso le tariffe massime di cremazione, ai sensi degli articoli 3 e 5 del Decreto 1 luglio 2002 del Ministero dell'Interno "Determinazione delle tariffe per la cremazione", sono riportate nel Tariffario dei Servizi Cimiteriali Istituzionali rinvenibile nell'apposita sezione.

Destinazione delle ceneri

A seguito dell’operazione di cremazione, le ceneri possono essere:
  • tumulate presso un cimitero: in una celletta, avvicinate in un loculo ove già presente una salma, in tomba di famiglia.
  • affidate in ambito privato
  • disperse in natura o presso il cimitero Monumentale di Verona.  Per la dispersione in natura è necessaria apposita autorizzazione rilasciata dallo Stato Civile del Comune     all’interno del quale le ceneri andranno disperse, sulla base della dichiarazione di volontà rilasciata in vita dalla persona deceduta.