Comitato Ristorazione di Plesso

Il Comune di Verona, con Deliberazione Consiliare, ha istituito i Comitati di Ristorazione di Plesso (CRP), effettivi da dicembre 2014 per contribuire al miglioramento attraverso valutazioni e considerazioni su tutto quanto riguarda la refezione scolastiche.

I componenti del Comitato di Ristorazione di Plesso sono in possesso di tesserino di riconoscimento, che debbono esibire ogni qualvolta intendano effettuare una verifica ispettiva.

Si ricorda inoltre che:

  1. L’accesso ai refettori è consentito in prossimità dell'inizio dell’"Orario Distribuzione Pasto".

  2. L’orario di accesso alle cucine con pasti espressi è ammesso solo dopo la distribuzione delle pietanze.
  3. L’accesso presso i centri cottura è autorizzato dalle 12,30 alle 14,00 o comunque solo dopo la distribuzione del pasto.
  4. Le visite ispettive sono saltuarie e non preannunciate, esclusivamente nella scuola di propria nomina o nel rispettivo centro cottura di riferimento.
  5. È garantito solo un assaggio del cibo, che dovrà essere somministrato in aree appartate.
  6. L’attività di controllo e verifica deve limitarsi all’osservazione, evitando qualsiasi manipolazione degli alimenti e dei rispettivi contenitori.

I componenti i comitati devono attenersi scrupolosamente nell’espletamento delle funzioni previste dal Regolamento Comunale a:

  • “mantenere il decoro e il rispetto dovuti nella consapevolezza di operare in un contesto scolastico a contatto con minori”
  • “svolgere la propria funzione di valutazione senza ostacolare o ritardare lo svolgimento del servizio, con esclusione di ogni forma di contatto diretto o indiretto con gli alimenti, utensileria, stoviglie e simili”
  • “mantenere riservato il proprio giudizio in presenza dei minori”
  • “evitare di formulare osservazioni o contestazioni dirette al personale che presta servizio all’interno del refettorio”

 Eventuali comportamenti non rispettosi di quanto sopra riportato dovranno essere segnalati all’Ufficio Servizio Refezione e Ristorazione Scolastica di AGEC, che provvederà a inoltrare la stessa agli Uffici del Comune di Verona e alla Direzione dell’Istituto Comprensivo di competenza.