Gestione Cimiteriale

Versione stampabile

Servizi Cimiteriali

Con deliberazione consiliare 11 marzo 1999 n. 20, in occasione dell’approvazione del Piano Programma dell’AGEC per gli anni 1998-2002, il Consiglio Comunale di Verona stabiliva di unificare la gestione dei servizi cimiteriali e funerari in capo ad AGEC trasferendo a detto ente la concessione di tutti i cimiteri cittadini e tutti i rapporti giuridici attivi e passivi relativi alla gestione cimiteriale e funeraria.

Con questo atto veniva completata una complessa operazione istituzionale intesa a concentrare in capo all’AGEC la molteplicità dei servizi cimiteriali e funerari, fino ad allora gestiti in modo frammentario e disorganico da più soggetti, in funzione della quale, in precedenza, con deliberazione consiliare n. 21 del 12 febbraio 1998, era stata ampliata la competenza istituzionale dell’ente fino a ricomprendervi (art. 2, comma 1, lett. e, dello statuto aziendale) "la gestione dei servizi cimiteriali ed, in particolare, gli adempimenti operativi di natura istituzionale disciplinati dal D.P.R. 10 settembre 1990, n. 285, i trasporti e le onoranze funebri e l’edilizia cimiteriale con i connessi atti autorizzativi e concessori con il mantenimento del diritto di privativa sui trasporti funebri".

Con successiva deliberazione consiliare n.78 del 22 novembre 2001, il testo dell’art. 2 dello statuto aziendale veniva ulteriormente modificato espungendo il riferimento all’esercizio del servizio di trasporto funebre con diritto di privativa